Home Chi siamo Tecnologie News Contattaci
Il risparmio energetico

Per risparmio energetico in senso stretto si intende il risparmio di fonti energetiche altrimenti utilizzabili. In concreto, significa risparmio di petrolio, metano, combustibili solidi e materiali fossili.

Le stesse fonti rinnovabili spesso possono essere un mezzo per il risparmio energetico: il loro utilizzo può ridurre il consumo di fonti energetiche altrimenti utilizzabili. Quindi il risparmio energetico è una forma di energia rinnovabile, e viceversa.

Nell'accezione più comune, invece, per risparmio energetico si intende il minor utilizzo dell'energia a nostra disposizione nelle azioni di tutti i giorni. Si ottiene anche attraverso comportamenti virtuosi ed intelligenti, ad esempio spegnendo le luci quando non servono, utilizzando veicoli di bassa cilindrata o biciclette o andando a piedi; in questo senso non c'è limite al risparmio energetico, ma è una forma che riguarda soprattutto la sensibilità, l'etica e l'intelligenza individuale.

Le moderne tecnologie sono particolarmente attente alla razionalizzazione del processo di produzione dell'energia. 
Questo consente di consumare meno energia e soprattutto di utilizzarla meglio. L'energia può non solo essere impiegata meglio in fase di trasformazione, ma anche essere conservata meglio riducendone la dispersione.

 

In ambito domestico, tubazioni usurate, infissi datati o strutture murarie che disperdono, sono esempi di come il calore prodotto con l'energia acquistata possa venire inutilmente sprecato.

Le tecnologie che sfruttano fonti rinnovabili permettono un maggiore rendimento in fase di trasformazione, con un conseguente utilizzo ottimale del calore e dell'energia prodotta. Sistemi di coibentazione applicabili a qualsiasi tipo di involucro, dal civile all'industriale, permettono di diminuire anche in modo molto evidente quelle che sono le dispersioni che portano allo spreco della stessa energia.

DILLO AD UN AMICO ----> 

Tell a Friend


Home
Chi siamo
Tecnologie
News
Contattaci
Dove siamo
 

L'analisi energetica

L' ANALISI ENERGETICA si pone l'obiettivo di capire in che modo l'energia viene utilizzata, quali sono le cause degli eventuali sprechi ed eventualmente quali interventi possono essere suggeriti all'utente, ossia un piano energetico che valuti non solo la fattibilità tecnica ma anche e soprattutto quella economica delle azioni proposte.

Si basa, quindi, sul raccogliere e analizzare tutti i dati provenienti dall'utilizzo energetico dei vari utilizzatori; tali dati (che successivamente verranno analizzati per studiare il consumo specifico) possono essere reperiti principalmente nelle fatture o nelle bollette.

I suoi obiettivi sono quelli di:

- definire il bilancio energetico dell’edifici;
- individuare gli interventi di riqualificazione tecnologica;
- valutare per ciascun intervento le opportunità tecniche ed economiche;
- migliorare le condizioni di comfort e di sicurezza;
-   ridurre le spese di gestione.

Su questa base si procede alla ricostruzione dei modelli energetici.

Da tali modelli sarà possibile ricavare la ripartizione delle potenze e dei consumi per tipo di utilizzo (illuminazione, condizionamento e altri servizi),per fascia oraria e stagionale.

La situazione energetica, cosė inquadrata, viene analizzata criticamente ed in confronto con parametri medi di consumo al fine di individuare interventi migliorativi per la riduzione dei consumi e dei costi e la valutazione preliminare di fattibilità tecnico-economica.


 
Site Map